23 dicembre 2010

Natale in Danimarca: istruzioni per l'uso


Il Natale in Danimarca è una cosa seria, anzi serissima.


Credo di non aver mai sentito alla radio tante canzoni natalizie come in questi mesi in Danimarca. Secondo una stima fatta dalla sottoscritta previa osservazione diretta, "Let it Snow", "Last Christmas" e "All I want for Christmas is you" sono le canzoni più apprezzate dai Dansk di ogni età. Ho anche potuto sperimentare di persona una pratica che, a quanto pare, è diffusissima tra i Danesi: riunirsi e cantare canzoni folk-natalizie facendo un girotondo saltellante attorno all'albero di Natale. Ebbene si, pratiche la cui origine avevo attribuito alla fantasia di qualche sceneggiatore di pellicole natalizie trash sono reali. Ma non è che in Danimarca esisterà anche Babbo Natale? Inizio a dubitare di ogni mia certezza, ormai.

Come già ho raccontato, la preparazione per l'arrivo delle feste in Danimarca inizia, ogni anno, a Novembre con l'uscita nei negozi della Juleøl, la birra natalizia, più scura e più alcolica di quella normale.
Il secondo passo è la realizzazione della ghirlanda dell'avvento: allestita ad inizio Dicembre, la ghirlanda comprende decorazioni di ogni genere (bacche, pigne, nastri rossi, etc.) e quattro candele, ognuna delle quali verrà accesa come un conto alla rovescia nelle quattro domeniche che precedono la Notte di Natale. Il secondo conto alla rovescia, come se non ne bastasse uno, viene fatto con il Calendario dell'Avvento.

Un'altra tradizione bizzarra, sempre collegata ai giorni di Avvento, è quella di regalare ai bambini un calendario con 24 piccoli regali da aprire ogni giorno dal primo Dicembre fino al giorno di Natale. Addirittura i due più importanti Canali TV danesi, ogni anno, producono delle nuove serie televisive natalizie divise in 24 puntate, che seguono di episodio in episodio il Calendario dell'Avvento nel conto alla rovescia per l'arrivo del Natale. No comment per queste ultime due pratiche, alquanto kitsch. Ma già ho avuto modo di menzionare il cattivo gusto Dansk, quindi, ormai, non mi stupisco più di nulla.

Sempre a Dicembre, il 13, come ho già raccontato, viene celebrata la festa di Santa Lucia. Ma a Natale c'è sempre da fare, quindi non si fa in tempo a mostrare la propria devozione per la Santa mia omonima (che onore!) che subito si deve inziare a infornare dolci, biscotti e pasticcini per non giungere impreparati al 24 Dicembre. Si inizia ad impastare ed infornare ben due settimane prima del giorno di Natale e si va avanti ad oltranza. Con mia grande gioia, tra le delizie natalizie ci sono i fantastici Biscotti allo Zenzero, a forma di omino, donnina, cuore, albero di natale, e quant'altro.
Jule Hvidtøl
Il cibo viene accompagnato da bevande pensate appositamente per le Feste ed, ovviamente, alcoliche, come uno speciale vino caldo aromatizzato simile al vin brulé (Gløgg) e la Birra al Malto (Hvidtøl). Anche l'alcolismo, come il Natale, in Danimarca è una cosa seria.
Gløgg
La vera e propria festa di Natale in Danimarca è la Vigilia. La cena della Vigilia è, in genere, a base di carne arrosto (oca o anatra) stufata con mele e prugne ed accompagnata da patate bollite e patate dolci caramellate. Per rendere tutto più "delizioso", non possono poi mancare rape e barbabietole grattate ed un dolce speciale, una sorta di budino di riso chiamato Risengrød oppure il Ris à l'Amande, un budino di riso alle mandorle. Da notare che, di solito, all'interno del dessert viene nascosta una mandorla e il fortunato commensale che, durante il pasto, troverà il frutto riceverà un regalo.

Risengrød
Il 24 Dicembre è anche il giorno in cui vengono scartati i regali. Dopo che ognuno ha avuto il suo pacchetto, si riprende ad alcolizzarsi con il Gløgg e a sgranocchiare caramelle, patatine e dolcetti. Il sito dove viene posto lo Juletræ, l'albero di Natale, diventa quindi un "luogo di perdizione", dove tutta la famiglia si ubriaca e poi, in circolo, canta canzoni natalizie correndo e saltellando attorno all'abete decorato.




A proposito di decorazioni: sembrano andare molto di moda dei cuori di carta intrecciata. Mentre vagavo su Internet qualche mese fa, sono capitata in un sito che, addirittura, proponeva delle guide su come realizzare queste famigerate decorazioni a forma di cuore. Ovviamente ho letto di sfuggita l'articolo e ho evitato di guardare i video-tutorial, pensando che fosse qualcosa in stile "Art Attack" che poi nessuno realizza concretamente. Purtroppo sono stata irrevocabilmente smentita: tutta la Danimarca è addobbata con questi cuori.

Glædelig Jul!

0 commenti:

Posta un commento

Per favore non commentare in Anonimo. Per lasciare un messaggio, clicca su Nome/Url: scrivi il tuo nome o nickname, l'url non è obbligatorio.

I messaggi offensivi, razzisti e/o volgari non verranno pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...